privacy

sito

net parade

siti web

giovedì 14 dicembre 2017

La macchina della pioggia continua a lavorare

Inumiditi lettori, ieri abbiamo avuto, per qualche ora, l'illusione che la pioggia fosse finita,  era, appunto, un'illusione, oggi piove di nuovo, evidentemente i flussi incrociati della famosa "macchina della pioggia" sono fuori controllo. Che fare in una giornata come questa? Mettiamoci alla tastiera e, con il valido aiuto di Kaiser e Piratina, produciamo un nuovo post.
Uno degli argomenti di moda è' il bitcoin, la moneta virtuale che sembra lanciata verso quotazioni sempre più alte (secondo il nostro parere si tratta di una bolla che lascerà a molti l'amaro in bocca quando scoppierà), sademenza ci presenta un articolo opera di un vero genio dell'economia:
Provenienza naturalnews e autore mike adams. Kaiser dice che non sapeva che mike fosse uno specialista in economia. Come no dice Piratina, sono anni che guadagna vendendo fuffa...
Parto dall'idea che i lettori che leggono questo articolo siano abbastanza bene informati da non dover esporre tutta la storia dei cambiavalute internazionali e della loro aspirazione per la moneta mondiale. (Se non comprendi ancora l'obiettivo dell'impero bancario globalista e dell'imminente crollo del sistema monetario fiat, sei indietro di almeno 5000 post dall'arrivo ).
Con questo, sul punto di partenza, sta divenendo sempre più evidente che Bitcoin potrebbe essere una creazione dell'NSA ed è stato lanciato come un esperimento di "normalizzazione" per far conoscere al pubblico la valuta digitale. Una volta stabilito questo, le valute fiat del mondo saranno cancellate in un crollo del debito progettato (vedi sotto la sequenza degli eventi), poi sostituite con una criptovaluta approvata dal governo con il monitoraggio di tutte le transazioni e dei portafogli digitali da parte dei governi occidentali del mondo. 
Vediamo i dettagli del piano della NSA
Dieci passi verso la cripto-tirannia: il "grande piano" dei globalisti (e come coinvolge Bitcoin)
In sintesi, ecco un possibile piano dei globalisti per ottenere il controllo totale sull'offerta di moneta, i risparmi, le tasse e le transazioni finanziarie mondiali mentre schiavizzano l'umanità. (E tutto inizia con Bitcoin.)
1) Distribuire il Bitcoin creato dalla NSA per far sì che il pubblico sia entusiasta di una valuta digitale.
2) Preparare tranquillamente una criptovaluta controllata dai globalisti per prenderne il suo posto. (JP Morgan, o qualcun altro?)
3) Avviare una massiccia operazione di falsa bandiera (false flag) su scala mondiale che blocca i mercati del debito globale e mandi in fiamme le valute fiat. (Bufala di invasione aliena, falso attacco EMP della Corea del Nord, attacco terrorista della rete elettrica, ecc.)
4) Incolpare qualsiasi nemico conveniente sia politicamente accettabile (Corea del Nord, "i russi", i piccoli uomini verdi o qualunque cosa occorra ...).
5) Permettete alla piramide del debito in moneta fiat di crollare e covare fino a quando la pecora non sarà disperata (cioè la disperazione in stile venezuelano con le persone affamate che mangiano rifiuti nelle discariche).
6) Con grande clamore, annunciare una sostituzione con criptovalute sostenuta dal governo di tutte le valute legali e posizionare i governi mondiali come i SALVATORI dell'umanità. Consentire al pubblico disperato di scambiare le proprie valute legali con le criptovalute ufficiali.
7) Bandire i contanti e criminalizzare la proprietà dell'oro e dell'argento da parte di privati ​​cittadini. Tutto nel nome della "sicurezza", ovviamente.
8) Criminalizzare tutte le criptovalute non ufficiali come il Bitcoin, facendo crollare il loro valore virtualmente durante la notte e incanalando tutti nella criptomoneta del governo mondiale, dove l'NSA controlla la blockchain. Questo può essere facilmente ottenuto incolpando l'evento di falsa bandiera (vedi sopra) una nazione o un gruppo che si dice sia stato "finanziato con Bitcoin, la criptovaluta usata dai terroristi".
9) Richiedere identificatori RFID o biometrici incorporati per tutte le transazioni al fine di "autenticare" le attività di valuta cripto digitale un mondo. Mark of the Beast (il numero della bestia) diventa realtà. A nessuno è permesso mangiare, viaggiare o guadagnare un salario senza essere marchiati.
10) Una volta raggiunto il controllo assoluto sulla nuova moneta digitale mondiale, armata la blockchain tracciata dal governo per monitorare tutte le transazioni, gli investimenti e le attività commerciali. Confiscano una parte di tutta la criptografia con il pretesto della "tassazione automatizzata". In caso di emergenza, il governo può persino annunciare tassi di interesse negativi in cui le partecipazioni diminuiscono automaticamente ogni giorno. Con tutto ciò, i globalisti possono ora implementare un assoluto controllo totalitario su ogni aspetto della vita privata imponendo "blackout" finanziari a quegli individui che criticano il governo. Possono mettere in atto detrazioni automatiche per le violazioni del codice stradale, le tasse sulle targhe dei veicoli, le tasse di Internet e mille altre tasse opprimenti inventate dalla burocrazia. Con le detrazioni automatiche gestite dal governo, i cittadini non hanno alcun mezzo per fermare l'infinita confisca dei loro "soldi" da parte di burocrati totalitari e dei loro lacchè profondi.
I mici osservano come sia riuscito a mettere dentro quasi tutta la fuffa in circolazione
Quelli che non si decidono a far riparare la crepa nel muro ci propongono:
Intervista a Michele Proclamato 
Dite che non sapete chi sia michele proclamato? Michele Proclamato vive a L'Aquila dove, da alcuni anni, si è fatto promotore di iniziative che hanno come unica finalità quella di svelare, al grande pubblico, quanto grande sia il lascito "misterico" del piccolo capoluogo abruzzese.
Per primo ha codificato il linguaggio dei Rosoni e ha ideato il "Tour del Mistero", basato sui siti sacri più importanti della città, a cui ha aggiunto la prima guida "esoterica" della città aquilana: "La rivelazione dell'Aquila" con la collaborazione di altri due autori.
Scrive e pubblica il libro "Il Segreto delle Tre Ottave", basato sulla chiave "vibrazionale" da lui trovata all'interno della basilica di Collemaggio.
Ha condotto una serie televisiva dedicata ai suoi studi presso un'emittente locale, guida turistica per escursioni non solo cittadine, tenendo come filo conduttore la Costellazione Aquila, base non solo della planimetria sacra della città delle Aquile.)
Ora che abbiamo visto chi è proviamo a leggere un po' dell'intervista che risale al 2010
Pasgal - Ciao Michele, benvenuto su Altrogiornale, siamo lieti di poter attingere conoscenza dai tuoi studi e dalle tue ricerche. Parlarci per iniziare dei tuoi libri, ad esempio "Il Genio Sonico" e "Quando le stelle fanno L’amore", oppure quelli che preferisci.
Michele - Grazie del benvenuto, sono contento di essere con voi.
Ogni volta che posso, ricordo con piacere, a chi mi avvicina, che Il Genio Sonico è un libro, tra quelli che ho scritto, molto particolare che vale la pena di essere letto, poiché nonostante il suo scarso successo, (non di vendite) pone in essere e dimostra anche attraverso immagini chiare e ben precise, come e quanto, uno dei Maestri ufficiali della Scienza e della tecnica, utilizzasse in tutte, e dico “tutte le sue opere”, il sapere dell’Ottava.
Ho provato sulla mia pelle come in Italia, determinati personaggi siano stati cooptati dall’Ufficialità, tanto da non permettere nessun altro tipo di interpretazione, al vero senso della loro stupefacente ed immensa opera creativa. A meno che l’input conoscitivo, spesso molto sbiadito e discutibile, ma sorretto da una campagna pubblicitaria ineccepibile per mezzi e bibliografia, non arrivi dall’estero.
Io ho dimostrato che Leonardo da Vinci, per “Creare” usava il sapere senza tempo, posto, per ultimo all’interno dei Cerchi nel Grano, ma, magistralmente utilizzato, a determinati livelli, da tutte le civiltà del passato, fino ad arrivare, grazie a personalità uniche, a tutto il Rinascimento.
Eppure, nessuna associazione che si professa dedita alla diffusione della SUA opera ha avuto il CORAGGIO di invitarmi, quantomeno ad un contraddittorio, auspicato ed auspicabile ai fini della comprensione...
L'intervista è lunga, vediamo un argomento veramente importante
Pasgal - Nibiru, il decimo pianeta, il pianeta degli Dei, gli Annunaki. Puoi dirci come i tuoi studi hanno incontrato ed interpretato questo concetto? Prevedi il ritorno di Nibiru e se si quando?
Michele - Posso solo dire che riuscii a codificare il Rosone di Collemaggio attraverso il Piatto del Pinches un reperto di cui Sitchin parlava con dovizia di particolari, proprio nell’ambito della tecnologia mesopotamica di chiara, secondo lui, provenienza Annunaki.
Pasgal - Molti pensatori, come Cayce e Rol, anche definiti chiaroveggenti, hanno da sempre sostenuto che il Pianeta Terra ha una sua memoria, una vibrazione energetica fatta di ricordi ove tutto è registrato. In questa memoria, definita Akascica, si sostiene sia possibile leggere tutto ciò che è avvenuto dal momento della creazione. I tuoi studi storico/scientifici hanno in qualche modo confermato questa teoria?
Michele - Giordano Bruno definiva i pianeti e le Stelle: “Animali” poiché dotati di ANIMA. Quindi, esseri dotati di un’anima e di un livello di autocoscienza simile a quello di un pianeta, hanno tutti i ”NUMERI“ per avere anche una memoria trasmissibile a degli esseri come noi che, chiaramente, si dimostrano inferiori al suo stato animico. L’Akascia può esistere. Ed è trasmissibile a livello planetario ed universale, viviamo in modo frattale in un immenso essere vivente, capace esprimersi, come noi, attraverso tutta una serie di capacità mentali. Tutto qui.
Secondo Kaiser, felino scettico, si tratta di una raccolta di.... senza senso.
Un incontro tra grandi menti (???) su nextquotidiano:


Bartolomeo Pepe, senatore ex M5S e grande esperto di vaccinazioni ultimamente si sta dando molto da fare. Free vax convinto, anche se non allineato al pensiero dominante di molti Genitori Preoccupati che credono di poter fare affidamento sulla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per vedere annullata la Legge Lorenzin, Pepe qualche giorno fa ha preso parte ad un convegno assieme a Gianni Lannes.
Lannes è un noto esperto di scie chimiche e complotti. Di recente ha duellato via Internet con Stefano Montanari, uno degli scienziati più importanti dell’internazionale antivaccinista. Durante il convegno organizzato da Vaccinare Informati a quanto pare è emerso che nei prossimi anni “saranno usate nanotecnologie e addirittura dii nano chip” per controllare la popolazione per vaccinarla. Incredibilmente di fronte a cotanto sfoggio di preveggenza il complottismo di Bartolomeo Pepe impallidisce senz’altro. 
Pensate: nientemeno che il senatore (ancora per poco speriamo) e il giornalista di richiesta, torneremo al piccante nella parata finale.
Prima di proseguire vi proponiamo questa riflessione da un utente del Movimento dei Caproni
Mi sto convincendo che la rete sta portando più svantaggi che comodità al sistema sociale: ha permesso l'esternazione di tutte le frustrazioni del singolo che può riversare il suo malessere interno trasformandolo in odio verso qualcuno, protetto dall'anonimato.
Permette a tutti di credere di informarsi ed essere edotti su qualsiasi argomento potendo così sentenziare e contrastare chi sul tema in discussione ha dedicato una vita di studi e riuscire ad avere riscontri da suoi pari, che senza rete mai avrebbe avuto contatti.
Riesce a dare sfogo all'esibizionismo del singolo che mette "in piazza" situazioni personali di nessun interesse collettivo, non solo, ma talvolta coinvolge direttamente chi non c'entra nulla.
Si stava meglio quando la rete non c'era e cercare un'informazione talvolta era un'impresa faticosa, ma così la memorizzavi
Veniamo alla cultura storico filosofico religiosa, vediamo cosa ci presenta un universo di gonzi
No al potere: un film racconta la vera storia dei Catari
I fisici russi annunciano il primo esperimento di teletrasporto, per ora di elettroni, svelando l’illusiorietà della nostra percezione della materia? Quello che riusciamo a vedere non è che il 5% ci quanto ci circonda, confermano gli astrofisici. Il che collima perfettamente con l’opinione dei neurologi: riusciamo a utilizzare soltanto il 5% del cervello. Qualcosa ci sfugge? Ormai lo ammette anche la scienza, dopo le profetiche anticipazioni di Einstein sull’inattendibilità dello spazio-tempo. Sono affermazioni attualissime, ma al tempo stesso anche antiche. Fanno pensare a qualcosa di remoto, rimosso e condannato all’oblio: l’eresia medievale dei càtari, la più temuta dal potere vaticano nei secoli immediatamente successivi all’anno Mille. Non fidatevi di quello che vedete, ripetevano: la dimensione materiale è solo apparenza. E’ un’illusione, suffragata dal potere che ci ripete che il mondo afferrabile dai cinque sensi è l’unico che esista. Poi venne il materialismo, su cui oggi è incardinato il sistema dei consumi: economia, finanza, guerre, multinazionali onnipotenti. E come sta andando, il nostro mondo? Comanda il denaro, e le grandi decisioni sono in mano a un pugno di famiglie: una ristretta élite possiede praticamente tutto. E’ il terzo millennio, ma sembra il medioevo. Per questo, oggi, rispolverare i càtari può risultare più che illuminante. Serve a chiarire meglio chi siamo, dove andiamo. Siamo sicuri di saperlo?
Possiamo dire che questo incipit ci sembra un minestrone di parole messe assieme senza alcun senso? Kaiser e Piratina dicono che possiamo. Veniamo ai catari
Di ascendenza zoroastriana, la fede càtara attribuisce la creazione al Dio Straniero, l’equivalente dell’Ahriman dei mazdei. Ma attenzione: l’altra divinità (quella celeste) è qui, in noi. Ognuno, pur in questo mondo di tenebra, ha in sé una scintilla d’immortalità. Per questo è fondamentale non dimenticarlo mai: è qualcosa che ricorda la “rammemorazione” dei Sufi, lontana mille miglia da qualsiasi degenerazione “magica” della religione. Il Cristo dei càtari? Venuto sulla Terra proprio per svelare, attraverso l’illusionismo dei cosiddetti miracoli, l’inattendibilità della materia. La salvezza? Altrettanto drastica: rinunciare al mondo, cioè al potere. Vietato giurare: e proprio sul giuramento si basavano le istituzioni del feudalesimo, che si pretendevano investite e consacrate dall’alto. Se la materia è “demoniaca”, a maggior ragione gli eretici non potevano riconoscere l’autorità politica degli Stati e dei confini tra le nazioni. Erano casti e nullatenenti, come Francesco d’Assisi avevano dato ai poveri i loro averi, e seguivano una dieta rigorosamente vegetariana. Peggio ancora – come già il clero di Zoroastro – avevano aperto il Eretici verso il rogosacerdozio alle donne, perfettamente equiparate ai religiosi maschi. Il loro motto: non siamo del mondo, e il mondo non è nostro. Potevano passarla liscia, nell’Europa del Papa-Re?
Il documentario che Fredo Valla ha cominciato a girare, partendo dall’Est balcanico, ripercorre la straordinaria vicenda trans-europea dei “bourgres” (o “bogres”, in occitano), cioè gli eretici dualistici – due divinità opposte, bene e male – che prima ancora dell’anno Mille varcarono il Bosforo, lasciandosi alle spalle la religione zorostriana per coniare un sincretismo gnostico, forse essenico, presentato come “Cristianesimo delle origini” alternativo al cattolicesimo, dando vita alle prime comunità di bogomili nella penisola balcanica. Quei “bulgari”, poi, attraverso la Lombardia si spinsero fin nel nord nell’Europa per poi insediarsi stabilmente in Occitania, acclamati dal popolo scandalizzato dal lusso e dalla corruzione del clero cattolico. Ma non si tratta soltanto di far luce sulla storica rimozione dell’eresia dualista, sbaragliata dalla Crociata e poi letteralmente incenerita, per 70 anni, dai roghi dell’Inquisizione. Quel genocidio vergognoso, coperto per secoli da una ostinata “damnatio memoriae”, rende ancora più viva l’attesa per il film di Valla, che si rivolge al pubblico – già in fase di produzione, mediante crowdfunding – per condividere fin dall’inizio lo spirito di un’operazione a basso costo, ma ad alta intensità culturale: nel dubbio, fondato, che il potere che allora sterminò i càtari sia lo stesso che oggi opprime miliardi di individui, a cui racconta che quella che percepiscono è l’unica realtà possibile, l’unico modo di stare al mondo: guerra e sopraffazione, la legge del più forte.
Siamo in ansiosa attesa del film.
Gli animali vincitori ci parlano di un personaggio che ben conosciamo:
L'uomo che mortifica la verità e ridicolizza i complottisti 
"L'uomo" è nientemeno che alex jones, sì proprio lui (The ur-loon. Extremely famous and frighteningly influential, but one suspects that he would be able to convince anyone who were not already at least mildly unhinged. Jones may be partly in it for the money, but there is little question that he actually believes much of whatever falls out of his mouth) specialista in frottole redditizie
Su Marte vi sarebbe una colonia di bambini rapiti sulla Terra. A veicolare l'incredibile bufala è stato l'Alex Jones Show, trasmissione radio collegata al sito complottista Infowars che ha sostenuto la campagna elettorale di Donald Trump. La Nasa, che nei giorni scorsi è stata costretta a smentire la notizia falsa di un prossimo annuncio sulla scoperta di vita extraterrestre, non ha voluto commentare. Ma Guy Webster, portavoce per il progetto Nasa di esplorazione di Marte, ha poi dichiarato al "Daily Beast" che "non vi sono essere umani su Marte".  
La frottola della colonia su Marte, con i bambini schiavi, sta circolando da un po' tra  gli spazio fuffari
Il fatto che le temperature gelide di Marte e un'atmosfera in gran parte composta da anidride carbonica rendano impossibile la vita sul pianeta rosso, non sembra aver scoraggiato il complottista Robert David Steele. "Riteniamo che vi sia una colonia su Marte popolata da bambini rapiti e mandati nello spazio per un viaggio lungo 20 anni. Quando arrivano su Marte non hanno altra alternativa che essere schiavi della colonia", ha affermato durante una trasmissione di Jones dedicata ai bambini vittime di pedofili. Jones, ricorda il Washington Post, è noto per spacciare teorie di complotti nel suo show, diffuso su 118 stazioni radio, attraverso il sito Infowar e su Youtube. E' stato uno dei veicoli del Pizzagate, la bufala di una rete di pedofili collegata alla campagna elettorale di Hillary Clinton. Istigato da questa storia, un uomo ha poi aperto il fuoco nella pizzeria di Washington dove sarebbero stati tenuti prigionieri i piccoli sequestrati, ma per fortuna non vi sono state vittime.
Secondo Kaiser era ora che qualcuno cominciasse a parlare dell'attività di alex come diffusore di frottole, anche se continueranno ad esserci i fedelissimi che pendono dalle sue labbra (e continuano a mandargli soldi).
Un argomento che vi interessa sicuramente (ma anche no) è trattato da universo 7p(olli):
Parla la bambina Starseed: Posso guarire l’acqua, l’umanità deve Svegliarsi
Come, chiede Piratina, l'acqua è ammalata? L'articolo è lungo, vediamo gli "starseed"
Parla la bambina Starseed: Posso guarire l’acqua, l’umanità deve Svegliarsi
L’articolo che oggi vi proponiamo è tratto dal libro The New Humans di Mary Rodwell che si occupa di divulgare L’evoluzione dei contatti tra umani ed extraterrestri e nella fattispecie sugli Starseed.
Prima di iniziare la lettura mi sembra doveroso fare un piccolo riassunto di cosa siano gli Starseed
Secondo alcune testimonianze redatti da medici e ipnoterapeuti e massimi ricercatori mondiali nel campo dei contatti ultraterreni gli Starseed sono persone gentili, alla mano ed estremamente creative. Nel loro modo di essere e nella loro arte riflettono il loro modo di vivere in armonia “nel flusso” della vita. Sono in genere magri e longilinei, con un’ossatura fragile e grandi occhi luminosi che irradiano serenità, armonia ed appagamento interiore. Tendono a vestirsi semplicemente, con vestiti fatti di fibre naturali.
Gli Starseed hanno un naturale rifiuto delle restrizioni, dell’autorità normativa e di ogni forma di limitazione della libertà personale. Colore, forma e tonalità sono tutti aspetti molto importanti delle loro attività creative. La maggior parte di essi sono dotati psichicamente, emotivamente e artisticamente; sono inoltre molto comprensivi e hanno una natura predisposta all’apertura del cuore e al non-giudizio.
Possiamo dire che per fortuna i nostri figli non erano "starseed" ma persone normali? Ma veniamo alla guarigione dell'acqua
Parla la bambina Starseed: Posso guarire l’acqua, l’umanità deve Svegliarsi
Recentemente, ho ricevuto un’e-mail su una bambina di nove anni che vive nel Nord Europa che parla della sua capacità di “guarire” l’acqua attraverso il linguaggio delle stelle. Ci ha anche raccontato la sua missione e il suo punto di vista su Dio: “Siamo dei poveri bambini. Siamo venuti qui volontariamente; tempi difficili ci attendono, una vera battaglia ci attende. Sono qui per aiutare la mia famiglia a svegliarsi, TUTTI dormono.
La madre di Cathy scrive: “Mia figlia di nove anni parla” la lingua delle stelle “per guarire l’acqua”. Vivo nel nord Europa e ho quattro figli. Durante la mia prima gravidanza, una “voce” mi ha detto che i miei figli non mi appartenevano. Sono stati semplicemente incarnati da me. I bambini non appartengono a nessuno. Solo recentemente ho preso coscienza dell’esistenza degli extraterrestri.
Mia figlia di nove anni ha un dono speciale e dice che il mondo convenzionale e le sue regole sono molto difficili. Mi chiede perché non può semplicemente fare le cose a modo suo.
Cathy ha abilità di guarigione e usa le parole in un linguaggio extraterrestre per purificare l’acqua. Ho potuto notare che l’acqua aveva un sapore diverso in seguito. Mi dice che le lingue delle stelle che usa provengono da qualche parte fuori dal nostro Universo.
Cathy riceve messaggi in lingue extraterrestri ed è in grado di capire cosa le viene detto. Dice che questa è un’informazione importante.
Continua per un pezzo parlando dei "bambini indaco", noi ci fermiamo qui, se volete potete andare al link.
Dato che abbiamo visto una bambina che riceve messaggi dagli extraterrestri andiamo a vedere cosa ci racconta (f)uf(f)oalieni:
Futuro di luce: Arrivo in massa Pleiadiano sulla Terra
Futuro di luce: Stiamo arrivando, non uno, non due o tre, ma veniamo in massa attraverso lo spazio e il tempo in modo che possiamo essere visti attraverso strati di coscienza umana. Se ti ricorderai di noi, allora ricorderai perfettamente, perché noi siamo te e tu ci sei.
Noi siamo il tuo futuro, tu sei il nostro passato. Questo può sembrare un enigma, ma è un enigma che inizierà a svelare pian piano sempre più cose. 
Stanno arrivando in massa, ci sarà posto negli alberghi, chiede Kaiser?
Urgente messaggio Pleiadiano: ti stai evolvendo ad un livello successivo
Il nostro arrivo non è tutto in una volta, ma arriveremo in vari modi, come abbiamo detto. A volte è in un sogno, in un pensiero o in un ricordo. A volte, e non essere sorpreso, ma potrebbe essere un arrivo fisico, e sì, con le astronavi, possiamo anche viaggiare nel tempo.
Qualsiasi sia il nostro arrivo, porterà felicità, speranza e un buon messaggio. Arriviamo con amore, il nostro cuore al tuo cuore, per dirti che ti stai evolvendo come una specie umana al livello successivo e la Terra si trasformerà maestosamente in un corpo di luce cosmica e celeste, come forse puoi solo immaginare il mondo in una forma diversa e leggera.
Arriviamo a dirti che saremo tutti trasformati in futuro di luce dove solo l’amore, la luce e la pace sarà nota. Grazie a coloro che ci stanno dando il benvenuto ora, avete aperto la porta e abbiamo ascoltato.
Un atterraggio Pleiadiano in tanti modi diversi
Stiamo atterrando sulla Terra, non solo nei cuori e nelle menti che sono aperte, ma anche in altri modi. A volte assumiamo una manifestazione fisica e coloro che sono fiduciosi e sinceramente aperti, possono accoglierci in questo modo.
Ma non ci sono solo i pleiadiani, sulla terra ci sono anche alieni cattivi e pericolosi.
Vediamo questa notizia da mistero fuffo:
Armato di un AK-47 decide di sterminare il popolo lucertola
Poco dopo le ore 8 di sabato scorso un residente di Parkland si è visto costretto ad allertare telefonicamente il numero di pronto intervento 911 per segnalare che una Jeep Cherokee bianca si era fermata con fare sospetto tra la 108th Street South e la Pacific Avenue.
In seguito,un ufficiale della polizia di Stato ha riferito che il conducente della Cherokee aveva con sé un fucile mitragliatore AK-47, una pistola e una cospicua scorta di proiettili altamente perforanti. Quando all'automobilista gli fu intimato di sdraiarsi a terra egli iniziò a gridare e inveire contro i fotoreporter accusati di lavorare per conto degli uomini lucertola.
Durante il fermo di polizia, l'esagitato individuo originario di Eatonville non ha fatto altro che riferire agli agenti di essere stato contattato telefonicamente dal presidente Donald Trump che lo avvertiva della presa in ostaggio dei suoi familiari da parte degli uomini lucertola, un gruppo di rettiliani appartenenti alla setta del "drago alfa".
L'uomo ha spiegato di essersi fermato all'incrocio di Parkland solo perché gli uomini lucertola lo stavano cercando e perché aveva bisogno di seguire le istruzioni impartite dal presidente Trump che lo incaricava di combatterli con qualsiasi arma a sua disposizione. Quella da lui creata è stata solo una messa in scena con la quale attirare l'attenzione dei mezzi di informazione, in modo che "la sua storia fosse stata attenzionata e documentata dai rapporti di Polizia ".
Dopo che lo sceriffo ha ritenuto opportuno allertare i medici del locale ospedale, quest'ultimi sono giunti alla conclusione che l'uomo era "fortemente condizionato da uno stimolante", i cui devastanti effetti psichici hanno costretto le Autorità di Polizia a fare ricorso all'accompagnamento coatto presso il più vicino Dipartimento sanitario ove sottoporlo ai trattamenti del caso e a una prima valutazione sanitaria sul suo vero stato mentale.
Pensate che, su pressione dei commercianti d'armi, negli USA stanno pensando (trump e i suoi sostenitori) di abolire tutte le restrizioni sull'acquisto ed il possesso di armi...
Concludiamo con lo spazio, cosa ci raccontano di bello quelli che aspettano segni che non arrivano?
Il programma “Breakthrough Listen” di Stephen Hawking controllerà l’oggetto interstellare ‘Oumuamua’ per i segnali Alieni 
Oggi, 13 dicembre 2017, gli scienziati del “Breakthrough Listen program” (un programma astronomico globale alla ricerca di prove di altre civiltà extraterrestri) lanciato da Stephen Hawking nel 2015 ed è finanziato dal miliardario russo Yuri Milner e il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, punterà il potente radiotelescopio di Green Banks che si trova nel West Virginia in direzione del misterioso oggetto interstellare di nome Oumuamua con lo scopo unico di cercare di ascoltare i segnali alieni attraverso quattro diverse bande di trasmissione.
Oumuamua è stato avvistato per la prima volta nel sistema solare dai ricercatori del telescopio Pan-Starrs alle Hawaii nel mese di Ottobre 2017, ma a causa del suo strano corpo a forma di sigaro ha scatenato voci che invece di una meteora o di un asteroide potrebbe essere un’imbarcazione aliena interstellare (sonda aliena) che sfreccia attraverso il nostro sistema solare a 196.000 km / h (315.000 km) mentre superava il Sole.
Anche se l’Oumuamua, lungo 400 metri, per gli scienziati è già sulla strada in direzione della costellazione di Pegaso, il programma Breakthrough Listen coglie l’opportunità di controllare l’oggetto per ottenere eventuali registrazioni di segnali alieni artificiali.
L'asteroide Oumuamua lo troveremo di nuovo nella parata finale con cui, anche per oggi chiudiamo.
 Il komandante alle prese con i "disinformatori", cioè coloro che dicono la verità.
Il fratello acconguagliato invece è alle prese con "l'arca di gabriele"-
Il discorso non è chiaro....

L'influenza dei pensieri prima parte
Seconda parte. Se ci capite qualcosa
Piratina Kaiser, smettete di miaolare (ridere in modo felino). Va bene, sentir definire lo zanni "giornalista serio di inchiesta", sia pure da bart the senator fa muovere al riso, ma fingiamo di essere seri.
Per finire sempre il piccante senatore si occupa di Oumuamua, non si sa mai, magari gli alieni votano, oppure gli alienati...






 


 

 

mercoledì 13 dicembre 2017

Saremo brevi

Inzittibili lettori, oggi avevamo quasi voglia di lasciarvi tranquilli, si è fatto finalmente vedere un po' di sole e pensavamo di godercelo, ma non c'è stato niente da fare, i solerti felini ci hanno richiamato al dovere (come se loro lavorassero...), quindi eccoci qui con un post che, ve lo promettiamo, sarà breve.
Per l'angolo culturale vediamo una pregevole opera del pro fesso re:
Dativo di possesso 
Bisognerebbe imparare il distacco, in primo luogo dai beni materiali. Pensiamo a quanta saggezza è incastonata nella lingua! Il Latino, per esprimere il possesso, di solito, invece di usare il verbo habere (avere), privilegia il costrutto noto appunto come “dativo di possesso” con cui l’oggetto non è indicato del tutto come una proprietà esclusiva, ma inteso come un qualcosa che pertiene a chi ne usufruisce. Gli antichi conservavano il ricordo di un’epoca e di una società in cui quanto era necessario alla sopravvivenza della comunità, in particolare i pascoli ed il bestiame, oggi era nella disponibilità di uno, domani sarebbe stato nella disponibilità di un altro: si pensi alla rotazione dei latifondi presso la classe dirigente spartana.
Lungi da me condannare la proprietà privata che è il risultato di sacrifici e lavoro, ma come non deplorare la cupidigia di cose, di denaro, la sacra fames auri (l’esecranda bramosia dell’oro) di virgiliana memoria? Si ammucchia per ammucchiare, si brama per bramare, dimenticando il celebre monito evangelico: “Non accumulate ricchezze qui sulla terra dove possono essere rovinate dai tarli e dalla ruggine o rubate dai ladri. 20 Accumulatele in cielo, invece, dove non perderanno mai il loro valore e sono al sicuro dai ladri. 21 Se i tuoi risparmi sono in cielo, anche il tuo cuore sarà là. (Matteo, 6, 19-20).
Si tratta di un'opera che mostra la profonda cultura storico filosofico umanistica, non possiamo non vedere il resto
Chi oggi auspica che l’Italia ed altri paesi rinuncino all’euro per adottare una moneta nazionale, rischia di incorrere in un errore, dopo averne emendato un altro. Infatti, se è vero come è vero che il denaro è strumento di dominio, instrumentum regni, se è vero come è vero che il denaro suscita avidità, fomenta furti, rapine, discordie, conflitti, non è forse auspicabile un consorzio umano non fondato sulla pecunia, quanto sulla produzione, sull’uso, lo scambio e la condivisione di beni?
Che cosa pensare poi del denaro-merce, fulcro dell’usura? E’ per questo che, a ragione, Brecht afferma: “Rapinare una banca è un reato, ma fondarne una è un reato molto più grave”. Eppure siamo prede di rapaci banchieri, di odiosi sistemi fiscali. Occorre liberarsi sia di codesta masnada di feneratori sia della mentalità speculativa, diffusa anche tra chi giustamente critica l’establishment. E’ questa aberrante forma mentis che oggi seduce, promettendo "sùbiti guadagni", con la chimera del bitcoin, la moneta digitale sinonimo della più sfrenata follia finanziaria, di un’economia fraudolenta e fittizia, adatta ad arricchire i ricchi e ad accentuare sperequazioni e miseria.
E’ necessario - lo ripetiamo – sia emanciparsi dalla cricca dei banchieri sia dalla struttura mentale materialista: il secondo compito sembra più difficile del primo.  
Dopo aver letto quanto sopra ed averci pensato su per bene Piratina e Kaiser sono giunti a questa conclusione: il pro fesso re e il fratello acconguagliato debbono avere dei problemi finanziari...
Proseguiamo con l'alta cultura, il battagliero riprende un argomento già visto qualche giorno fa:
Omero (per fortuna) nel Baltico
Faccio seguito ad un precedente post, in cui si rifletteva sull’ipotesi di Vinci circa la corretta collocazione delle opere omeriche in un contesto nordico (e precisamente attorno al mar baltico) nell’ultima età del bronzo.
Ebbene tale ipotesi, che ormai gode del favore di ampie schiere di studiosi, ci dona sollievo e spensieratezza. La certezza infatti che tutto il mondo descritto da Omero sia riferito a contesti che non ci appartengono apre ulteriori campi di ricerca con più ampie ambizioni. 
Da chi saranno composte queste  "ampie schiere di studiosi"? È un mistero...
Tutto l’insieme di guerre, tradimenti, lealtà militaresche, vendette, eroismi (in poche parole sangue e sudore) non albergava nelle quiete acque del nostro mediterraneo bensì altrove. Ciò significa che possiamo immaginare le proto civiltà del bacino orientale del mediterraneo come civiltà più evolute dedite alla ricerca, alla spiritualità, al commercio, all’invenzione, alla ricerca ed alla speculazione.
Questa nuova prospettiva fa ben pensare dei nostri antenati diretti, grandi costruttori e filosofi, grandi artisti ed esploratori, raffinati organizzatori del vivere comune. Ora l’immaginazione e la ricerca storica sono più liberi grazie appunto all’opera di Vinci. 
Kaiser, felino pignolo e studioso di storia, ricorda che la storia della Grecia classica è stata un succedersi pressoché ininterrotto di guerre: Atene contro Sparta,  Tebe contro Atene, Tebe contro Sparta... e così via mettendoci anche Corinto e altre città stato.
Non basta Omero
Lo stesso sollievo possiamo sperimentarlo pensando all’antico testamento. Un insieme di rapporti scritti sulla relazione che intercorse tra Yahweh ed il popolo a lui assegnato che non ci riguarda parimenti! Non siamo quel popolo assegnato, non vivevamo tra quelle genti e possiamo allora respirare aria nuova immaginandoci un’origine spirituale meno crudele, non sottoposti all’azione vessatoria e predatoria di quel generalissimo sanguinario e prepotente.
La ricerca letteraria ci sta aprendo nuovi ed inediti orizzonti. L’immaginazione è libera di costruire scenari antichi migliori e positivi, anche se puramente fantastici.
Aspettiamo nuove rivelazioni storiche e cambiamo argomento.
Il prode albino ci parla di alimentazione:
Breatharianismo e alimentazione pranica: il cibo spirituale
Breatharianimo (dall’inglese “breath” = respirare, “vivere di aria”) si riferisce alla pratica di sostenersi senza ingerire cibo. Questo concetto non è nuovo; infatti, per migliaia di anni, diverse culture in tutto il mondo hanno scritto di tale capacità. Ad esempio, nel terzo libro degli Yoga Sutra, circa 25 Siddhi sono citati come dotati di straordinarie abilità. Questo è un tema comune in tutto il buddismo e in altre tradizioni religiose. Chiaroveggenza e psicocinesi sono solo alcuni dei tratti speciali attribuiti ai Siddhi, così come la liberazione dalla fame e dalla sete.
Dove andate mici? Ah, sentendo parlare di "liberazione dalla fame" vi è venuta voglia di mangiare un po' di croccantini.
Per sostenere la tesi tira in ballo lui (Nikola non ti arrabbiare...)

Sebbene la scienza moderna abbia osservato prove di estese capacità umane come la telepatia, la visione a distanza e la pre-cognizione, molto poco è stato dedicato all’esame del breatharianismo. Alcune menti brillanti credono che sia possibile, comunque, incluso Nikola Tesla. Nel 1901, argomentò come segue: 
 La mia idea è che lo sviluppo della vita deve condurre a forme di esistenza che siano possibili senza nutrimento e che non saranno incatenate da limitazioni conseguenti. Perché mai un essere vivente non dovrebbe essere in grado di ottenere tutta l’energia di cui ha bisogno per l’esecuzione delle sue funzioni vitali dall’ambiente, anziché attraverso il consumo di cibo e trasformando, con un processo complicato, l’energia delle combinazioni chimiche in energia vitale?
La biografia di Tesla ricorda come Nikola fosse un frequentatore di ristoranti ed un buongustaio
La liberazione dalla fame suona essere davvero un’idea irrealistica e, da ciò che sappiamo della biologia dei nostri giorni, sembra impossibile. Ma la storia della scienza ci ha mostrato molte volte che l’impossibile può diventare il possibile in un istante. Un grande esempio di ciò è la recente scoperta che gli esseri umani possono effettivamente influenzare il loro sistema nervoso autonomo usando il potere della mente.
C’è stato un caso famoso e studiato scientificamente. Prahlad Jani è un abitante di Ahmedabad, in India, che afferma che all’età di 11 anni, la dea indù Amba gli sarebbe apparsa dicendogli che non avrebbe più dovuto assumere cibo. Ha vissuto in una grotta dal 1970, e afferma di non aver mangiato nulla per gran parte della sua esistenza.
Jani è stato sottoposto ad analisi nel 2003 e nel 2010 presso lo Sterling Hospital di Ahmedabad dal dottor Sudhir Shah e dal suo team di medici. Il dottor Shah è un neurologo, consulente che esercita da 20 anni, oltreché professore e capo dipartimento di neurologia presso la KM School di PG Medicine and Research. 
Vediamo la conclusione
La scienza nutrizionista ufficiale nega la nutrizione pranica, dato che si tratta di una realtà biochimicamente inspiegabile.
NON tutte le persone possono raggiungere un livello spirituale tale da potere rinunciare integralmente al cibo. Però, tutti possono moderarne l’assunzione, per poi non dovere sudare onde smaltire in palestra il grasso accumulato in eccesso dall’organismo. 
Occorevano tante chiacchiere per dire che non bisogna esagerare col cibo?
Vediamo cosa ci raccontano i veri animali:
Qualcuno sa e parla
Si tratta di un testo copiato dal quotidiano "Il Giornale" (povero Montanelli, vedere come si è ridotto il quotidiano da lui fondato...) col titolo
Marco Columbro: "I capi di Stato sono in contatto con gli alieni, anche il Papa lo sa"Vediamo la preziosa testimonianza di marco columbro
"Io non credo che esista solo l'uomo in questo pianetino immerso in miliardi di altre galassie", inizia così il lungo intervento di Marco Columbro. Intervistato dal settimanale Spy, infatti, l'ex conduttore ha rilasciato una serie di dichiarazioni piuttosto forti. Columbro sostiene di aver intrapreso una serie di ricerche che lo avrebbero condotto a scoprire l'esistenza di un contatto tra le altre forme di vita che popolano l'universo e i maggiori capi di Stato mondiali. "Chi si occupa di spiritualità come me - ha spiegato a Spy - si occupa anche di vita tout court. Io non credo che esista solo l'uomo in questo pianetino immerso in miliardi di altre galassie. Pure Papa Francesco, due anni fa, ha fatto una dichiarazione pazzesca passata sotto silenzio: 'Noi dobbiamo portare nel nostro cuore gli insegnamenti di un essere alieno, il cui nome era Gesù'. Nel Vangelo stesso, quello di Giovanni, è riportata una frase di Gesù: 'Io non sono di questo mondo, dove vado io voi non potete venire. Io sono di lassù, voi siete di quaggiù'. Più chiaro di così!? Se il Papa ha detto una cosa del genere è solo perché sa che prima o poi ci sarà un contatto con questi esseri. E sarà più prima che poi. Pure Putin è sull'orlo di fare una dichiarazione di questo tipo. D'altronde, i grandi capi di Stato sono in contatto con loro sin dagli anni 40, noi siamo frutto della loro creazione".
Come si può mettere in dubbio una tale testimonianza?
Marco Columbro, quindi, si dice un grande conoscitore della spiritualità, nonostante non si ritrovi in nessuna religione specifica: "Mi ritengo un libero ricercatore dello spirito da 35 anni. Ho avuto il privilegio di conoscere vari maestri spirituali, compreso il Dalai Lama. Ma non seguo nessuna religione, sia chiaro: non sono buddista. A me interessano gli esseri umani, specie se illuminati e migliori di me, e i loro insegnamenti".
Le supposizioni di Columbro - a suo dire - sarebbero il risultato di diversi anni di studio. L'ex conduttore, infatti, è sparito dal piccolo schermo dai primi anni 2000, quando la malattia lo ha condotto al coma. "La mia vita è indubbiamente cambiata nel 2001 - sottolinea -. Quell'anno ha sancito la fine della mia carriera televisiva, che è continuata in teatro e con le televendite. Ma mi ha sempre stupito l'affetto della gente. Quando sono tornato a casa dopo il coma, ho trovato un sacco gigante pieno di lettere. Addirittura ho saputo che un condominio di Verona si riuniva la sera per pregare per me: questa cosa mi ha fatto riflettere molto. Ancora oggi le persone mi dicono: 'La vedo tutte le sere in televisione'. Sembra che non me ne sia mai andato. I tempi con Lorella Cuccarini purtroppo non torneranno".
"Le supposizioni di Columbro - a suo dire - sarebbero il risultato di diversi anni di studio", che spreco di tempo dice Piratina, bastavano un paio di ore in giro per i siti fuffari...
Concludiamo con mistero fuffo che ci presenta:
Yuri Gagarin e i suoi contatti con gli alieni
Subito dopo la grande guerra, i sovietici affrontarono il tema degli UFO con la massima serietà prestando una particolare attenzione su ciò che avrebbe potuto nascondersi effettivamente dietro a questo insolito e controverso fenomeno aereo.
Nel 1980,Boris Sokolov, un colonnello russo in pensione, ha vouto condurre uno studio approfondito del fenomeno Ufo a seguito del quale è emerso che "l'intera Unione Sovietica era diventata come un gigantesco hotspot di fenomeni aerei non meglio identificati. Rimanendo sempre in quella che una volta era l'Unione Sovietica viene da chiedersi cosa è successo veramente a Yuri Gagarin, il primo uomo ad essere spedito nello spazio e a vedere la Terra da una prospettiva mai vista prima?
Il fatto che sulla Luna potrebbero nascondersi dei manufatti extraterrestri è stato discusso anche da Marina Popovich, un pluridecorato pilota collaudatore di prima classe che conosceva personalmente molti cosmonauti, tra cui il famoso Yuri Gagarin. La Popovich era anche un'accanita studiosa di fenomeni aerei non meglio identificati la cui ricerca personale gli consentì di formulare una teoria interessante. La collaudatrice russa è stata la prima a stabilire che la Luna era straordinariamente protetta dalle radiazioni solari, nonostante fosse priva di atmosfera, come quella che protegge ogni forma di vita sulla Terra.
Bisogna tenere presente che l'Unione Sovietica è stata la prima potenza a raggiungere la Luna sulla quale si sarebbero verificati ripetuti incontri alieni al punto da costringere l'agenzia spaziale russa a interrompere le programmate missioni lunari le cui motivazioni furono strettamente classificate.
Quindi, a quanto pare, le varie riprese video delle missioni lunari furono girate da Hollywood proprio per ridicolizzare i risultati ottenuti dagli ufologi russi.  
Ritroviamo marina popovich, già vista più volte, c'è anche boris sokolov
Si ritiene che lo sconvolgente rapporto di Yuri Gagarin sulla presenza nello spazio di intelligenze aliene sia la vera causa della sua misteriosa morte, se non addirittura del rapimento del primo cosmonauta russo ad aver stabilito un contatto con degli extraterrestri. Inoltre, questi incontri cosmici avrebbero influenzato le varie leadership degli Stati Uniti e dell'URSS. Basta ricordare quando Kennedy cercò di declassificare le informazioni sugli alieni, e Krusciov decise di rivolgere una maniacale attenzione all'esplorazione spaziale i cui risultati risultarono molto contraddittori, come tutto ciò che riguarda gli alieni e la questione Ufo. Ad esempio, le missioni lunari degli americani sono state messe in discussione e addirittura diventate oggetto di scherno da parte degli scienziati russi. Nessuno sa davvero perché gli americani si siano voluti comportare come se avessero voluto ignorare intenzionalmente ciò che si nascondeva sulla superficie lunare.  
I felini commentano: bella raccolta di bufale. Sembra pensarla nello stesso modo l'autore di questo commento
Sotuknang 12 dicembre 2017 14:00
http://www.ilpost.it/2014/08/22/confine-terra-spazio/
Tecnicamente non è andato neanche nello spazio come e cosa avrebbe potuto vedere?
Ancora con questi generali in pensione e con i avrebbero, potrebbero, sarebbero...
Avevamo promesso di essere brevi, ci fermiamo qui. Parata finale.
 Il famoso corso universitario di ufologia, ne abbiamo parlato ieri, qui alcune indicazioni, se volete iscrivervi...
Un popolounicista (anche ispettore ONU....) alle prese con l'agenzia delle entrate, a Piratina e Kaiser piacerebbe assistere al suo incontro con l'ufficiale giudiziario.
Non abbiamo capito un accidente!!
Anche di questo non abbiamo capito granché.
Per finire la nota "dottoressa" ci spiega l'origine delle malattie.